crocifissi a scuola ?


Ma l’80% degli italiani è favorevole…
Mercoledí 15.02.2006 17:33

Favorevoli in larghissima maggioranza (80,3%) gli italiani al crocifisso nelle scuole e nelle istituzioni statali. E’ l’esito di un sondaggio condotto dall’Eurispes all’inizio di quest’anno – finalizzato a ‘misurare’ la percezione di questo tema presso l’opinione pubblica – che fa in qualche modo da riscontro alla sentenza emessa oggi dal Consiglio di Stato secondo cui il crocifisso deve restare nelle aule in quanto ‘simbolo idoneo a esprimere l’elevato fondamento dei valori civili’.

Piu’ ‘empatico’ l’atteggiamento dell’8,5% del campione che sostiene che il crocifisso vada esposto, a patto che non urti la sensibilita’ di altre fedi. Decisamente inferiori – secondo quanto ha registrato l’Eurispes – le percentuali di coloro che ritengono ingiusto esporre il crocifisso perche’ cio’ limiterebbe la liberta’ di culto delle altre religioni (5,3) o comunque non rispetterebbe le altre confessioni religiose (5,2). In particolare, gli intervistati che si dichiarano cattolici rappresentano la maggior parte di coloro, l’87%, che sono favorevoli all’esposizione del crocifisso nelle scuole, contro il 31,8% dei non cattolici. Questi ultimi invece si dichiarano in misura maggiore favorevoli (15,5) rispetto ai cattolici (7,5) all’esposizione del crocifisso a patto che non urti la sensibilita’ di altre fedi. Per quanto riguarda l’area
geografica di provenienza degli intervistati, i piu’ favorevoli all’esposizione del crocifisso sono quelli di Centro (81,4), seguiti da quelli del Sud (81,1), dagli abitanti delle Isole (80,3). Leggermente piu’ basse le percentuali dei favorevoli a Nord-Est (79) e Nord-Ovest (79,8). Sono le donne (82,6)
rispetto agli uomini (77,8) ad esprimersi favorevolmente su questo tema. Anche gli intervistati di sesso maschile (10,3) sono piu’ propensi rispetto alle donne (6,8) all’esposizione del crocifisso nelle scuole, sempre che non urti la
sensibilita’ di altre fedi.

Al crescere dell’eta’ aumenta la percentuale dei favorevoli: il 64,2% tra i 18-24 anni, il 66,7% dai 25 ai 34 anni fino ad arrivare all’84% nella fascia d’eta’ tra i 35-44 anni e il 93,2% tra gli ultrasessantacinquenni. Una correlazione inversa emerge invece nell’analisi del titolo di studio degli intervistati: se tra coloro che non hanno alcun titolo di studio o licenza elementare i favorevoli sono il 93,7% tra i laureati questa percentuale scende al 60,5%.

Rispetto all’area politica di appartenenza, una percentuale maggiore di favorevoli si registra tra coloro che si dichiarano di destra (93,4), di centro (85,4) e di centro-destra (83,3) contro il 75,7% di chi si colloca a centro-sinistra e il 52,3% degli intervistati di sinistra.

Cosa ne pensate  ?

Io ritengo che dopo tt a una persona, che crede ad altre religioni, non gli debbano dar fastidio simboli religiosi di altre religioni ( io non sono un cattolico professante e non mi darebbe fastidio avere in classe simboli di altre religioni [penso]). la cosa  più importante è il rispetto … tt dovrebbero accettare ogni simbolo religioso… Dopotutto se uno crede nel suo dio , perchè dovrebbero dargli fastidio le altre religioni? quando queste  ,posso dire quasi tutte incitano alla pace al  rispetto e all’ amore…

Nuova visione personale sulle cose:

Gesù era chinato per la croce non per l’oro !

Annunci

La vita… è la poesia preferita dell'universo

Tagged with: ,
Pubblicato su chiesa, informazione, Notizie e politica
One comment on “crocifissi a scuola ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: