Discussione su YouTube – Chiaiano 24 maggio 2008 Tra i manifestanti


YouTube – Chiaiano 24 maggio 2008 Tra i manifestanti

    

 

Marano aggressione giornalista Sticchi TG3 23 maggio 2008

CHIAIANO – L’AGGRESSIONE A ROMOLO STICCHI. INTERVISTA

Chi ha paura delle telecamere?

di Pino Finocchiaro

Ad ogni manganellata che Romolo descrive è come se la sentissi addosso io. Al collo, alla schiena, al braccio. Ed è così. Ed è così che dobbiamo sentirci. Perché ogni atto di violenza contro un giornalista, un cameraman, un regista, un film maker indipendente, è un’aggressione contro la libertà di stampa. E’ un colpo inferto all’articolo 21 della Costituzione. E’ una mina sul percorso di solidarietà che da anni unisce forze dell’ordine e giornalisti contro le mafie. Tutte le mafie, incluse quelle che lucrano sull’emergenza rifiuti in Campania. “Mi trovavo qui in piazza Rosa dei Venti, con la troupe esterna – racconta Romolo Sticchi. L’ho appena raggiunto al telefono. Avverto il vocio dei manifestanti – anch’io avevo una telecamera portatile, di proprietà della Rai. Stavamo passando accanto ai furgoni della polizia. Ho iniziato a riprendere gli agenti che affluivano. A quel punto ho visto uno di loro che mi diceva di non riprendere. Ho fatto per chiedergli, perché? Ma si era già avvicinato e mi ha piantato una manganellata sul collo. Mi sono piegato dal dolore e ho fatto per aggrapparmi a qualcosa, ho ricevuto un’altra manganellata al braccio. Lì ho perso il contatto con la telecamerina ed ho ricevuto un’altra manganellata sulla schiena. L’ho visto raccogliere la telecamera e portarsela via. Inutile protestare”. Versione ufficiale? “La telecamera, secondo la questura, è andata perduta nella concitazione della piazza”. L’altra telecamera? “Ha ripreso tutto, si vede benissimo l’agente con la telecamerina in mano che si allontana”. Hai ricevuto diversi segnali di solidarietà. “Sì. Perché raccontiamo quel che accade in condizioni oggettivamente difficili. Non si possono ammettere intemperanze, da qualunque parte. E’ giusto che ordine, associazioni e la stessa Rai, proprietaria della telecamera, facciano valere i nostri diritti”. Ti sei fatto visitare? “Mi hanno fatto anche una Tac, per sicurezza e mi hanno ordinato di stare sette giorni a casa”. E tu? “Io sto qui, C’è una storia da raccontare”. Sì. E sin quando ci sarà uno di noi a raccontarle potrà sentirsi meglio garantito persino quel mazzolatore in divisa che forse non sa cosa si è fatto. In terra di Camorra, le manganellate a Chiaiano contro Romolo Sticchi rappresentano un atto di irresponsabile smemoratezza. Bisogna colpire i facinorosi, non i testimoni qualificati dei media. Quel poliziotto dimentica evidentemente che a pochi chilometri da Chiaiano, al Vomero, fu ucciso un giovane giornalista. Si chiamava Giancarlo Siani. Fu ucciso per aver dato voce ai risultati dell’inchiesta condotta da un brillante poliziotto-investigatore sui rapporti tra mafia, appalti e politica. Quel giornalista, come tutti gli altri, è morto per difendere la libertà di accesso alla stampa di quegli investigatori e di quei magistrati che negli ultimi anni sono diventati il bersaglio dei poteri grigi e conniventi di questo paese. Ma sin quando Romolo resta lì a Chiamano, Giancarlo è vivo e scrive insieme a noi. pinofinocchiaro@iol.it http://www.pinofinocchiaro.it Non solo siamo solidali con Romolo Sticchi e con l’Usigrai che ha chiesto anche l’intervento legale per difendere il ruolo del cronista – afferma il portavoce di Articolo 21 Giuseppe Giulietti – ma riteniamo che si debbano dare risposte a quel che è accaduto. Non devono restare zone d’ombra, specie anche in presenza dei filmati che contraddicono le versioni ufficiali. Si deve fare chiarezza sul perché si voleva impedire la ripresa di alcune immagini. Articolo 21 è sempre solidale con le forze dell’ordine ma in questi casi devono essere proprio loro ad accertare quel che è successo e a punire, eventualmente, gli illeciti commessi da alcuni agenti”.

da http://www.articolo21.info/notizia.php?id=6805

Annunci

La vita… è la poesia preferita dell'universo

Tagged with: , , , , , ,
Pubblicato su Notizie e politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: