Rifiuti / Italia .. va tutto bene ?


Io ho sentito dire dal primo ministro Berlusconi che l’emergenza rifiuti a Napoli e in Campagna non c’è più .
Su Napoli penso che si sia fatto un ottimo lavoro spostando dalle strade i rifiuti però cercando in internet ho trovato alcuni video e testi dove si spiega meglio la situazione :

“[…] attenzione, perché se è vero che centro storico, monumenti e strade principali appaiono sgombre dai rifiuti, basta spostarsi di qualche metro, in qualche quartiere meno frequentato per ritrovare intatti i cumuli di immondizia. Per non parlare dell’ immediata periferia di Bagnoli e Ponticelli (ma qui non hanno nessuna Sofia Loren che possa fare un appello come per Pozzuoli ) e della provincia vesuviana. Quantizzando, stiamo parlando ancora di più di 9 mila tonnellate di rifiuti ancora per le strade, più ulteriori 40 mila tonnellate che giacciono a macerare sotto il solleone nei siti di stoccaggio provvisori. Vale a dire che non essendo ufficialmente delle discariche non sono controllati dall’Esercito e dunque il tipo di rifiuto ( tossico, radioattivo, ecc. ) che vi può essere depositato può mettere a rischio la salute pubblica.[…]” Teresa Scherillo (makia)

“La formalizzazione arriverà durante il Consiglio dei Ministri di venerdì, che si terrà proprio a Napoli, dove il premier Silvio Berlusconi annuncerà la fine dell’emergenza rifiuti. Il premier ha dichiarato di aver tenuto fede alla promessa fatta al popolo napoletano, cioè quella di ripulire la città per il mese di luglio. Su questo non c’è dubbio, Napoli oggi ha ritrovato la sua immagine bella di sempre spazzando via le 35mila tonnellate di rifiuti e con esse anche tutte le immagini di città martorizzata da quest’emergenza che le ha fatto una cattiva pubblicità in tutto il mondo.

Tutto bene allora? No!. E’ bene ricordare che non solo Napoli è sinonimo di Campania, esiste una provincia, quella di Caserta che non si rispecchia assolutamente nelle parole del Cavaliere. Ci sono cittadine che ancora non vedono alcun  miglioramento, in cui l’immondizia giace ancora per le strade e sono le stesse cittadine rimbalzate alla cronaca all’indomani dell’uscita del film ‘Gomorra’. Quello che sfugge al Cavaliere è che l’emergenza rifiuti ha interessato e interessa tuttora 551 comuni, non solo il capoluogo. Inoltre, come ha sottolineato la Commissione europea: “Berlusconi dica ciò che vuole, ma per noi contano i fatti!”. Il Parlamento di Bruxelles taglia corto sostenendo che la soluzione trovata dal premier italiano non dovrà essere un fuoco di paglia pronto a spegnersi non appena i politici italiani lasceranno la città dopo il Consiglio dei Ministri. Come ha spiegato Barbara Hellferich, portavoce del commissario all’ambiente Stavros Dimas: “Non possiamo misurare i risultati di queste politiche sulle parole, ma sui fatti. Il governo deve realizzare il piano, non basta presentarlo, deve dimostrare che la soluzione indicata risolve il problema a lungo termine, con una gestione corretta dei rifiuti e la creazione del termovalorizzatore. Per noi – ha concluso Hellferich – c’è un caso di fronte alla Corte che riguarda la gestione dei rifiuti, non giudichiamo le parole”.” Angela Oliva

ecco alcuni video dei dintori girati negli ultimi giorni :

Rogo a Giugliano il 16 luglio

INCENERITORI a cielo aperto, non serve aspettare

17 Luglio 2008 Giugliano zona ASI

Queste fonti devono farci pensare sulla realtà della situazione
Il mio obbiettivo è evitare che questa realtà sia sommersa dalle parole di qualche politico, che potrebbe parlare dei risultati ottenuti solo nelle zone principali di Napoli ed evitare di parlare del resto .
Inoltre mi sembra di aver capito che gli inceneritori siano pensati come soluzone definitiva e non temporanea come dovrebbero essere .
qualche informazione sugli inceneritori

STOP INCENERITORI – L’ALTERNATIVA C’E’!

QuiMateraLibera INCENERITORI:disinformazione e intimidazioni
 

Interviste del blog beppegrillo.it: Paul Connett
 

Annunci

La vita… è la poesia preferita dell'universo

Tagged with: , , , ,
Pubblicato su informazione, Notizie e politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: