politica e mafia. Un legame da cancellare !


Dovrebbe essere inproponibile alle elezioni un candidato indagato per fatti relativi alla criminalità organizzata o addirittura già condannato ! Ma in Italia sembra che questo si possa fare, sembra che all’informazione interessi di più il gossip che il rispetto per i cittadini . Abbiamo una 70ina di condannati in palramento (prescritti ecc) , e una parte anche per fatti gravi come la mafia , un esempio Dell’Utri, Cuffaro e Andreotti ! (vedi anche  http://www.parlamentopulito.com )

_____________________

La mafia controlla 1/3 del territorio italiano

di Maria Loi – 9 dicembre 2008
Roma
. Le strutture mafiose nel nostro Paese sono così potenti da condizionare la vita economica del Paese. Un 1/3 del territorio italiano è controllato dalle mafie, una realtà con la quale conviviamo da almeno 150 anni.

Sono le parole del sostituto procuratore di Roma Luca Tescaroli al programma Le Storie. Diario italiano, di Corrado Augias, in onda stamani su Rai 3. L’occasione è stata la presentazione del libro Colletti sporchi di cui è autore con il giornalista Ferruccio Pinotti.
Il libro si sofferma ad analizzare quell’anello invisibile di connessione che esiste tra lo Stato e la mafia. Secondo il magistrato la convivenza tra lo Stato e le strutture mafiose è possibile perché la linea di demarcazione tra queste due  realtà non è mai stata così netta. Anzi, vi sono aree di compenetrazione che agevolano e permettono alle strutture mafiose non solo di rimanere vitali, ma di perpetrare il loro potere anche durante i periodi di reazione che vi sono stati ciclicamente nel nostro Paese. Il problema è che non si è riusciti a colpire efficacemente nel punto fondamentale cioè proprio in quelle relazioni esterne che poi sono l’oggetto di questo libro.
Il giornalista Ferruccio Pinotti ha ricordato che il nostro è l’unico Paese in cui i partiti non esitano a  candidare esponenti politici che hanno avuto rapporti con la mafia e che sono stati indagati. Un fatto gravissimo che non avviene in nessun altro Paese europeo. Amareggiato ha detto che abbiamo in Parlamento gente condannata anche per reati associati alla mafia, cosa che non accade in Germania, Francia, Spagna. In questo rapporto tra mafia e politica la merce di scambio sono i voti e il sistema di relazioni economiche che consentono alla mafia di godere di legislazioni sostanzialmente tenui nella condanna del fenomeno.
Il dottor Tescaroli ha precisato che la corruzione genera un impoverimento progressivo della nazione [55 ° posto al mondo vedi dopo PS:aggiunto da me Alex B.]; non devono quindi sorprendere i dati della Caritas secondo i quali 15 milioni di italiani sono a rischio povertà. Una delle cause è anche questa.
Il magistrato definisce la mafia una zavorra che ruba il futuro ai giovani perché impedisce lo sviluppo, si oppone agli investimenti e contrasta la libera concorrenza.
Chi fa impresa, soprattutto nelle regioni del Sud, è costretto a convivere con questo cancro e a subire il ricatto e costi aggiuntivi per poter lavorare. Infatti come ricorda molto bene il collaboratore Francesco Campanella, che aveva riportato una direttiva di Provenzano secondo la quale la mafia deve fare impresa, oggi la mafia ha iniziato a svolgere l’attività con proprie strutture organizzative servendosi di intermediari non solo nell’edilizia ma in molti altri settori come i centri commerciali e le scommesse clandestine. In questo modo imbriglia il settore sano dell’economia.

GUARDA L’INTERVISTA DI AUGIAS A TESCAROLI: Clicca!    ”

preso da www.antimafiaduemila.com

____

Tanto per ricordare

…. le firme di Beppe Grillo sul Parlamento pulito sono state accettate e c’è una apposita commissione che ne dovrà discutere !

Io sono sbalordito come su alcuni “giornali” , l‘espresso per esempio e anche un’altro che non ricordo( qualche tempo fa ), sia scritto esplicitamente che Grillo ha fallito nella raccolta delle firme dei tre referendum senza ricordarci che quelle per la legge di iniziativa popolare di un Parlamento Pulito sono state accettate [forse la battaglia + importante, per cambiare le cose ci vogliono rappresentanti onesti ] , io ho dovuto scoprirlo dal blog di Grillo e quello di Di Pietro !!

ecco un mio intervento precedente sulla questione Parlamento Pulito :

Basta! Parlamento pulito

Informazioni sulla proposta di referendum-Parlamento Pulito

un altro mio intervento su : Italia 55° posto al mondo per corruzione (il 1° è il meno corrotto):

Italia – 55° posto al mondo per corruzione . . .

__________________________________

Gruppo di sostegno alle leggi proposta dall’IdV :

1 riduzione a un solo stipendio per i parlamentari che hanno anche incarichi di governo

2 cancellazione del divario fra le liberalità per i partiti103.291,38 euro ) e per le associazioni caritatevoli (2.065,83 euro ) , portando le prime ugiali alle seconde .

3 cancellazione dei finanziamenti ai partiti usciti dal parlamento a fine legislatura ( sia intera, 5 anni, che precoce per la quale continuano i finanziamenti di quella vecchia fino al completarsi dei 5 anni )  pur non essendo eletti in quella nuova .Se un partito rinuncia a un finanziamento, questo viene diviso fra gli altri partiti | scandaloso !!

http://www.facebook.com/video/#/group.php?gid=45212414879

banner di sostegno

<a href=”http://www.facebook.com/video/#/group.php?gid=45212414879“><img class=”alignnone” src=”http://profile.ak.facebook.com/object3/45/40/n45212414879_8108.jpg” alt=”” width=”181″ height=”151″ /></a>

Annunci

La vita… è la poesia preferita dell'universo

Tagged with: , , , , , , , , ,
Pubblicato su disinformazione, mafia, Notizie e politica
One comment on “politica e mafia. Un legame da cancellare !
  1. trasparente ha detto:

    Mafia: Lumia, stretti legami con politica

    10 dicembre 2008

    Palermo. “Cosa nostra è ancora forte, ha strettissimi legami con settori dell’economia e della politica ed è in grado ancora di aggirare il 41 bis. Questo è lo spaccato che viene fuori dall’operazione della polizia di Stato, della Guardia di Finanza e della Procura antimafia di Palermo”.

    Lo sostiene il parlamentare del Pd, Giuseppe Lumia. “Quanto emerge – aggiunge – è un modello esemplare di come Matteo Messina Denaro sta riorganizzando la nuova Cosa nostra e della sfida che lo Stato deve affrontare per eliminare la mafia, e non semplicemente limitarsi a rincorrerla lungo le sue continue trasformazioni”. “Cosa nostra si fa impresa e non si limita soltanto a colludere con le imprese – prosegue – Cosa nostra si fa politica e non si limita a colludere con la politica. Le risposte, quindi, devono essere ancora più forti e decise. Innanzitutto la politica deve avere il coraggio di approvare una norma sull’incandidabilità di quanti sono coinvolti in indagini di mafia, trasformando in legge quel codice etico che per la prima volta è stato applicato nella scelta dei commissari antimafia”.

    ANSA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: