Il sole delle Alpi e la scuola di Adro


Sole della Alpi

Vediamo se nella mia ignoranza riesco a fare qualche riflessione sul Sole delle Alpi .

Per prima cosa: il sole delle Alpi, “noto anche come rosa celticafiore a sei petalirosa dei pastori e detto nel medioevo anche rosa carolingia”[cit], è un simbolo storico presente nei seguenti luoghi su edifici, oggetti d’arte e manoscritti :
Assiria, Egitto, Ungheria, Israele, Cina, Giappone, India, Bulgaria, Turchia, Spagna, Austria, Italia (Presente nell’arte di tutta la penisola italiana dal VI secolo a. C. esDuomoPisa, es Ischia *), Marocco, Libano, Perù, Messico. [wikipedia]

Per seconda cosa: il simbolo “Sole delle alpi costituito da sei (raggi) disposti all’interno di un cerchio il cui raggio fornisce la cadenzatura dell’intera costituzione. I vertici dei sei petali intersecano i vertici di un ipotetico esagono iscritto nel cerchio”[citè stato registrato dalla Editoriale Nord S.c.a.r.l. nel 1999 .

Ecco uno screenshot dal sito Ufficio italiano brevetti e marchi
Link diretto della pagina dello screenschot qui

registrazione marchio sole delle alpi da parte della Editoria Nord

Quindi direi semplicemente che ogni Sole delle Alpi messo nei luoghi pubblici dopo la data del 1999 sia da togliere, escludendo eventuali restauri di edifici ecc su cui c’era precedentemente al 1999 .

E la scuola di Adro rientra nei luoghi pubblici costruiti dopo il 1999 ! Quindi il sole delle Alpi nella scuola di Adro va tolto !

Ora qualcuno potrebbe insistere sul fatto che hanno valenza storica … ma allora gli direi: come mai è stato permesso alla Editoriale Nord di registrare il simbolo se questo apparteneva alla storia di tutti ??
Libertà ? bene! ma purtroppo registrando questo simbolo ne hanno rovinato la sua valenza storica perché ora rappresenta un partito politico e non più parte della storia italiana!
Se ci tenevano tanto alla storia del sole delle Alpi  l’avrebbero raccontata ma non fatta propria evitando che divenisse lo specchio di un ideologia politica che, in quanto tale, appartiene solo ad alcuni. Ma anche qui potrebbe esserci una ragione leggete le parole di Mario Borghezio :

« Bisogna rientrare nelle amministrazioni dei piccoli comuni. Dovete insistere molto sull’aspetto regionalista del movimento. Ci sono delle buone maniere per non essere etichettati come fascisti nostalgici, ma come un nuovomovimento regionale, cattolico, eccetera, ma sotto sotto rimanere gli stessi. »[il video]

Ci si deve opporre perché non vogliamo arrivare ad avere le foto del dittatore di turno nelle classi e le divise rosse o nere come succedeva nei regimi comunisti e fascisti ed essere obbligati a fare il saluto al dittatore ogni mattina !!

Inoltre invito ogni cittadino a non incollare gli adesivi del proprio partito nei luoghi pubblici … lo dico perché non mi piace vedere un cartello di una via o di un paese con sotto lo stemma della Lega Nord(che ho visto di persona dalle mie parti, prov. di Lecco ) o di un qualunque altro partito .

/* aggiornamenti

Scuola di Adro, il sindaco: “Possiamo togliere i simboli, ma chi paga?”

Ad Adro ci pensano i genitori: “I simboli li stacchiamo noi”

Le Iene chiedono ai commercianti di esporre il sole delle alpi in vetrina, 12 su 15 dicono no

Adro, il giudice vieta i simboli leghisti. “A scuola il tricolore e la bandiera Ue”

!!!! Adro, via i simboli leghisti dal tetto della scuola. 9/02/2011

*/

Alcuni video sulla scuola di Adro:

Servizio delle Iene sulla scuola di Adro

Ora vi rimando a un’altro “articolo” che ho fatto precedentemente sulla faccia peggiore della Lega Nord

Borghezio.Progetto fascista della Lega ?

[*gli esempi delle immagini sono stati presi da qui e qui ]

Annunci

La vita… è la poesia preferita dell'universo

Tagged with: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Pubblicato su fascismo, informazione, Notizie e politica
4 comments on “Il sole delle Alpi e la scuola di Adro
  1. giovanni granucci ha detto:

    Buongiorno, gradirei segnalare un mio saggio che parla di simboli esoterici in cui è possibile trovare un approfondimento inedito sul simbolo solare chiamato superficialmente il Sole delle Alpi.Il libro è “Il marchio della bestia è tra noi” potete trovare di seguito anche due articoli in merito,grazie.

    http://www.laprovinciadivarese.it/stories/Cronaca/156226_toh_il_sole_delle_alpi__un_mito_made_in_africa/

    http://www.dongiorgio.it/scelta.php?id=1305&nome=prima

  2. Carmela ha detto:

    Sono assolutamente d’accordo con quanto scritto, la scuola dovrebbe rimanere al di fuori di imposizioni di tipo fascista,purtroppo ho dovuto scrivere “dovrebbe” e temo che questo increscioso episodio stia cadendo nel dimenticatoio e quei simboli rimarranno dove sono finendo per diventare una sorta di abitudine acquisita…Io però non mi arrenderò mai, perchè non bisogna arrendersi davanti al peggio, ma solo davanti a chi è meglio di noi…buona giornata…ps. SE PERMETTI COPIERò QUALCOSA PER IL MIO BLOG….Carmela

  3. Alex Buzzella ha detto:

    Grazie! Credo anche che tutto questo si sistemerà … spero il prima possibile !
    Cmq prendi quello che ti serve non preoccuparti !!
    alex

  4. Alex Buzzella ha detto:

    grazie per la segnalazione e il contributo alla ricerca della storia dei simboli .
    Però non capisco se anche lei come autore del saggio crede veramente che un simbolo contenga un potere divino e che se lo si capovolge ne si ha un potere opposto, se fosse così non condivido questa idea, perché la riterrei magica o superstiziosa, però ovvio ognuno ha la sua. ^^
    grazie ancora per la segnalazione
    alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: